Corruzione per forestazione,7 a giudizio

Il Gip di Enna ha rinviato a giudizio sette imprenditori edili e due dirigenti dell'Azienda Foreste Demaniali della provincia per concussione, turbata libertà degli incanti, abuso d'ufficio e danneggiamento. La richiesta era stata avanzata dal procuratore Massimo Palmeri e dal sostituto Giovanni Romano nell'ambito di indagini della Gdf di Nicosia e di Enna su presunte irregolarità nell'assegnazione di appalti e nella rendicontazione contabile delle opere di esecuzione di lavori pubblici finanziati mediante fondi comunitari e nazionali per il potenziamento e la ricostituzione forestale. Secondo l'accusa, i dirigenti dell'Azienda, in qualità di direttore dei lavori e Rup, affidavano forniture di beni e servizi senza rispettare la procedura che prevede la consultazione di almeno tre ditte. L'impresa si aggiudicava la gara con un ribasso irrisorio e poi sub-appaltava senza alcuna autorizzazione, parte dei lavori alle ditte escluse. I dirigenti dell'Azienda Foreste sono accusati anche di concussione.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. LiveSicilia-Catania
  2. Nuovo Sud.it
  3. La Sicilia.it
  4. La Sicilia.it
  5. Nuovo Sud.it

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Grammichele

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...